Curcuma: come usarlo in cucina

Hai un vasetto di curcuma nell’armadietto delle spezie e non sai bene come usarlo? Oppure sei alla ricerca di un modo diverso dal solito per poterlo usare, magari per usufruire di tutti quei vantaggi che questa spezia ha sulla salute e sulla prevenzione delle malattie, come suggerito ad esempio da questo articolo sulle proprietà del curcuma?

Ecco delle semplici idee.

Da aggiungere alle uova. Utilizza un pizzico di curcuma nelle uova strapazzate o in una frittata. Se non sei ancora abituato al sapore di questa spezia, è un ottimo punto di partenza dato che il colore è familiare e il sapore molto sottile.

Da usare con le verdure alla griglia. Il sapore leggermente caldo e piccante della curcuma funziona particolarmente bene con il cavolfiore, le patate e gli ortaggi a radice.

Da aggiungere al riso. Un pizzico di curcuma porta colore e un sapore molto delicato ad una pentola di riso bollito, molto buono anche con riso e verdure.

Da provare con le verdure verdi saltate per dargli un certo sapore, diverso dal solito.

Da usare nelle zuppe, sia vegetali che di pollo. La curcuma, in questo caso, esalta il sapore del piatto di base e lo rende un po’ più “orientale”, adatto in maniera particolare quando è freddo per “riscaldarsi da dentro”.

Da miscelare in un frullato. La radice di curcuma fresca è particolarmente gustosa se mischiata ai succhi di frutta e ai frullati in generale. Il sapore leggermente piccante è generalmente ben mascherato nei frullati e permette di “godere” dei vantaggi di questa spezia anche per chi non è abituato al suo sapore.

Il tè al curcuma, una preparazione indiana particolarmente interessante dal punto di vista delle proprietà benefiche. Per combattere il sapore forte di questa spezia e renderla un po’ più confortevole ai palati delicati, è possibile mischiarla con latte e miele (o zucchero).

Dei suggerimenti finali: se vuoi iniziare ad usare la curcuma per godere dei suoi benefici per la salute, puoi accoppiarla con il pepe, altra spezia dai grandi vantaggi per il corpo umano: esso infatti migliora la biodisponibilità della curcuma, rendendo più efficaci anche le piccole dosi.

You may also like

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *